Integrazione Strutturale

Integrazione Strutturale

miglioramento posturale con integrazione strutturale

L’Integrazione Strutturale, metodo della dott.ssa Ida Rolf, è un percorso evolutivo, atto a restituire al corpo il proprio potenziale, portandolo a riallinearsi alla gravità.

Nello specifico consiste in 10 sessioni così suddivise: tre superficiali, quattro più profonde e tre di integrazione, queste ultime per relazionare e interiorizzare quanto fatto durante le sedute precedenti.

“Un essere umano concreto è un intero, che è più grande della somma delle sue parti.” (Ida P. Rolf)

L’Operatore è l’Accompagnatore
Si tratta di un lavoro attivo in cui il cliente, accompagnato dall’operatore attraverso il movimento e il tocco, acquista consapevolezza del proprio corpo e si predispone al cambiamento.

Di seduta in seduta, i vari distretti corporei verranno riallineati attorno ad un asse ideale e quando la verticalità verrà ristabilita, la forza di gravità attraverserà il corpo senza comprimerlo o sbilanciarlo consentendo un aumento esponenziale della sue funzionalità.

Per capire meglio questo metodo di lavoro e perché sia così efficace, è necessario spiegare, a grandi linee, l’importanza del tessuto fasciale nel corpo umano e la relazione che esso ha con la gravità.

L’Operatore è l’Accompagnatore
Si tratta di un lavoro attivo in cui il cliente, accompagnato dall’operatore attraverso il movimento e il tocco, acquista consapevolezza del proprio corpo e si predispone al cambiamento.

Di seduta in seduta, i vari distretti corporei verranno riallineati attorno ad un asse ideale e quando la verticalità verrà ristabilita, la forza di gravità attraverserà il corpo senza comprimerlo o sbilanciarlo consentendo un aumento esponenziale della sue funzionalità.

Per capire meglio questo metodo di lavoro e perché sia così efficace, è necessario spiegare, a grandi linee, l’importanza del tessuto fasciale nel corpo umano e la relazione che esso ha con la gravità.

zone differenti trattate in base alle problematiche

Il Tessuto fasciale è il tramite
La fascia è un tessuto che collega tutto il nostro corpo in una rete senza fine, unisce alcune strutture e al contempo permette ad altre di scivolare delicatamente l’una sull’altra.
E’ composta soprattutto da collagene, che le conferisce la capacità di modificare la sua struttura, diventando durissima quando si lega ad un tendine o ad un osso e diventando morbida ed elastica quando invece ricopre le singole fibre muscolari o sostiene un organo.
Gioca quindi un ruolo fondamentale nel movimento del corpo nello spazio,
ma è anche veicolo fondamentale nella percezione di sé.

trattamento durante sessione di integrazione strutturale

La Gravità è la terapista
il campo gravitazionale terreste è sicuramente ciò che influenza di più tutti gli aspetti della vita umana, una forza che ci circonda e ci attraversa dal momento del nostro concepimento a quello della morte.
Ci puo essere amica, se il nostro corpo è in armonia con essa e ne stimola la funzionalità, viceversa se il corpo è in dissonanza, può diventare il nostro peggior nemico portandoci verso il decadimento fisico.
Nonostante questo, la Gravità non viene quasi mai considerata, ma anche se non si averte, il corpo si adatta alla gravità sopratutto grazie al tessuto fasciale.

La Gravità è la terapista
il campo gravitazionale terreste è sicuramente ciò che influenza di più tutti gli aspetti della vita umana, una forza che ci circonda e ci attraversa dal momento del nostro concepimento a quello della morte.
Ci puo essere amica, se il nostro corpo è in armonia con essa e ne stimola la funzionalità, viceversa se il corpo è in dissonanza, può diventare il nostro peggior nemico portandoci verso il decadimento fisico.
Nonostante questo, la Gravità non viene quasi mai considerata, ma anche se non si averte, il corpo si adatta alla gravità sopratutto grazie al tessuto fasciale.

trattamento durante sessione di integrazione strutturale